Un viaggio ai confini dell’occidente

Con l’avanzare della stagione invernale, gli amanti dei viaggi on-the-road in sella della propria moto iniziano a fantasticare sui luoghi, le strade e i volti che andranno a incrociare durante le loro escursioni e in alcuni casi vere e proprie imprese che affronteranno a partire della stagione primaverile. Complici il bel tempo e il “letargo del centauro“, la voglia di mettere in moto la propria “ragazza” per una gita fuori porta è tanta. Dopo un giudizioso rodaggio iniziale per riprendere la mano, in questo post vi diamo uno spunto per una vera e propria esplorazione dell’Europa più esotica, un viaggio attraverso i Balcani fino a Istanbul, ai confini dell’occidente.

Questo è senz’altro il viaggio nella storia più recente dell’Europa, si attraverseranno terre dove è ancora fresco il ricordo della guerra, dove in alcuni tratti si dovrà seguire rigorosamente le strade segnate perché sono presenti pericolosi campi minati soprattutto nelle zone montane; ma si potranno ammirare anche i luoghi d’incontro di due culture profondamente differenti.

Plitvička Jezera lago in Croazia

© Gaetano Porcaro

Il viaggio nei Balcani inizia quando si entra in Slovenia, dopo un breve tratto di strada arriverete in Croazia. Percorrendo la costa adriatica croata resterete incantati dalla bellezza della natura che ben si integra con i capolavori architettonici lasciati in eredità dai popoli dei secoli passati. Soprattutto in Croazia, soggiornando in ostelli, pensioni o in affittacamere, potrete risparmiare qualcosina rispetto agli hotel.

Attraversando la Bosnia Erzegovina prima e la Serbia poi, vedrete da vicino i segni della guerra, che si presenteranno dinanzi ai vostri occhi sotto forma di villaggi distrutti, cimiteri e in alcuni casi, di sguardi sofferenti. Tuttavia vi consigliamo di visitare le capitali Sarajevo e Belgrado, perché sono due centri culturali ferventi, dove la vita sta lentamente riprendendo grazie all’entusiasmo dei giovani.

L’ultima nazione dei Balcani che si attraverserà è la Bulgaria, nella capitale Sofia potrete scoprire una storia incredibile, basti pensare che si tratta della terza capitale più antica d’Europa, dopo Atene e Roma. Gli stili degli edifici architettonici si mescolano, dall’influenza romana, a quella ottomana e bizantina. Dopo la Bulgaria si arriverà in Turchia e dopo aver “macinato” ancora qualche chilometro, vi ritroverete a Istanbul, nella “terra di mezzo” tra Europa e Asia.

Moschea Blu a Istanbul

© Alessandro Vasaturo

Vi consigliamo di soggiornare qualche giorno nella vecchia Costantinopoli, per ammirare le bellezze di questa città, come un tour nello stretto del Bosforo o una visita alla Mosche Blu, solo per citare due punti d’interesse turistico d’eccellenza. Per programmare il vostro soggiorno a Istanbul potete trovare qualche soluzione cliccando qui.

Per trovare maggiori ispirazioni e consigli su questo itinerario, vi consigliamo di visitare il blog di Dario, che ha percorso questo viaggio da Pisa a Istanbul.

BUON VIAGGIO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*