Ti trovi in:-Corridoio VIII
Corridoio VIII 2017-09-29T18:16:25+00:00

Il Corridoio 8 collegherà il Mar Nero e l’area balcanica con le regioni adriatico-joniche

Il Corridoio VIII rappresenta uno dei dieci “corridoi paneuropei” che ha lo scopo di collegare le regioni adriatico-ioniche con l’area balcanica e dei Paesi del Mar Nero. Per sviluppare una migliore mobilità di persone e cose la Commissione Europea ha deciso di realizzare il Corridoio VIII che lungo la direttrice Est-Ovest comprenderà aeroporti, porti, strade, ferrovie ed interporti, collegando attraverso il suo tracciato principale Bari-Brindisi-Durazzo-Tirana-Skopje-Burgas-Varna, per un’estensione di circa 1270 km di linee ferroviarie e di 960 km di strade. Oltre al tracciato principale, vi saranno anche dei collegamenti verso la Grecia e tramite il Corridoio IV la Turchia.

Inquadramento generale

Questo corridoio ha l’ambizione di estendersi nell’area sud-est europea per colmare il problema rappresentato dalla scarsità dei collegamenti. Infatti i collegamenti stradali albanesi, macedoni e di confine con la Bulgaria sono molto difficili, come per altro i collegamenti ferroviari, dove in alcuni tratti sono persino assenti. Il Corridoio VIII rappresenta un’ottima opportunità di sviluppo sia per i paesi dell’Europa Sud Orientale, sia per le regioni adriatiche italiane che avranno la possibilità di espandere i propri rapporti di cooperazione internazionale sotto forma di collaborazioni industriali e commerciali, già presenti, ma difficili, tra le due sponde.

Memorandum di Intesa

I poli occidentali del Corridoio VIII, rappresentati dai porti di Bari e Brindisi hanno un’importanza strategica, tanto che il percorso del corridoio è stato oggetto di discussione della presidenza italiana del 1996.

Per sottolineare l’importanza e la priorità per l’Italia a livello politico ed economico della realizzazione del corridoio, è stato sottoscritto, dai paesi coinvolti, un Memorandum di Intesa il 9 settembre 2002 a Bari.

Lo Steering Committee, presidenziato dall’Italia e composto da tutti i paesi coinvolti, è incaricato di svolgere le funzioni di coordinamento e promozione per la realizzazione del progetto del Corridoio. A Roma nel giugno 2003 è stato istituito il Segretariato permanente finanziato dal governo italiano con sede a Bari. Questo Segretariato ha la funzione di supportare le attività dello Steering Committee, di reperire fondi ed assistere gli stati membri nella realizzazione dell’asse principale del corridoio.

Funzioni Segretariato

  • supportare lo Steering Committee
  • organizzare le riunioni dello Steering Committee e coordinare i gruppi di lavoro di ferrovie, strade e trasporti marittimi
  • assistenza agli stati membri nello sviluppo dei progetti di infrastrutture nel corridoio
  • far ottenere i contributi per realizzare i progetti presentati e proposti alla Commissione Europea
  • promozione dei programmi e progetti del Corridoio VIII per stringere sinergie con gli altri corridoi Pan Europei
  • definire gli oneri per lo svolgimento degli studi previsti dall’art. 9 del Memorandum d’Intesa
  • selezionare e monitorare gli studi, liquidare i compensi
  • mantenere i contatti con il settore privato
  • fornire informazioni sulle opportunità relative agli appalti

Programma 2005-06 Steering Committee

A Bari si è tenuta la seconda riunione dello Steering Committee, dove sono state prese le seguenti decisioni:

  • sono state delineate le strategie per le attività a medio e lungo termine ed illustrata la proposta per un piano delle attività nel biennio 2005-2006
  • sono stati presentati i report da ogni paese membro in merito allo stato di avanzamento dei lavori entro i propri confini
  • sono state approvate le linee generali delineate in apertura per le attività del 2005-2006.