Ti trovi in:--Resoconto viaggio on-the-road in Croazia

Resoconto viaggio on-the-road in Croazia

Dopo aver trascorso più di due settimane in Croazia nel mese di agosto, con il mio viaggio on-the-road sulle coste del paese della penisola balcanica, oggi posso fare un resoconto delle mie impressioni e iniziare a raccontare le esperienze che ho vissuto facendo una doverosa premessa: grazie a questo viaggio la Croazia è diventata una delle mie mete favorite.

Nel corso di queste due settimane ho scoperto che la Croazia è un paese ricco di storia, condito da paesaggi favolosi e da città straordinarie. Le costa è ricca di spiagge favolose e, proprio come in Italia, il meteo garantisce condizioni atmosferiche quasi costantemente soleggiate. Cosa si può chiedere di più?

Il mio viaggio è stato prevalentemente lungo la costa, ho avuto di modo di raggiungere quasi tutti i principali punti di interesse turistico, ma qualche isola mi è “sfuggita“. Sono sicuro che queste isole che non ho potuto ammirare siano favolose, perciò ho già un buon motivo per tornare in Croazia!

Con questo primo post dal ritorno del mio viaggio, ho intenzione di scrivere un articolo introduttivo, offrendo una panoramica delle mie mete preferite della Croazia. Di seguito avrai modo di leggere sette destinazioni croate elencate in ordine geografico da nord a sud.

Le mie 7 località preferite della Croazia

1. Istria

Centro storico Rovigno Istria

L’Istria è la regione più vicina alla nostra Italia, tanto che in passato faceva parte della Serenissima Repubblica di Venezia. Al giorno d’oggi è una delle mete preferite dagli amanti del buon vino, infatti si trovano terreni agricoli collinari popolati da cantine, uliveti e foreste di tartufi. In Istria ho sorseggiato dei vini deliziosi a Motovun, dove tra l’altro ho trovato una cantina, il cui stabile era dotato delle pensiline Bellhouse.

Per me è stata una vera e propria “carrambata“, poiché conosco di persona i produttori di queste pensiline e nonostante mi avessero detto di aver venduto delle pensiline in Croazia, non mi sarei mai aspettato di vederle a Motovun.

Per apprezzare al meglio l’Istria, consiglio di trascorrervi almeno 2 giorni, passando dalle meravigliose città costiere a quelle nelle colline.

2. Zadar

Zadar: porta della città

Zadar è il luogo ideale per fare una sosta quando si passa dall’Istria alla Dalmazia e viceversa. Questa antica città costiera romana si trova su una bellissima penisola.

I resti del suo passato sono ben presenti e nel meraviglioso lungomare si possono ammirare l’Organo Marino e il Saluto al Sole.

3. Krka: Parco Nazionale

Cascate Krka Croazia

Nel Parco Nazionale di Krka si vince facile se si vuole trovare un luogo veramente incantevole. Il Parco Nazionale di Krka si raggiunge molto facilmente percorrendo un breve tragitto in auto da Zara oppure da Sebenico.

Il parco è costituito da foreste, fiumi, laghi e da una serie di fantastiche cascate. L’attrazione principale è la piscina naturale dopo Skradinski Buk, dove si può anche fare il bagno.

4. Sebenico

Cattedrale San Giacomo a Sebenico in Croazia

Anche se Sebenico (in croato Šibenik) non è tra le città più turistiche e popolari della costa croata, il mio consiglio è quello di visitarla. Infatti si tratta dell’unica città sulla costa costruita dai croati. Non ha radici veneziane, romane o di altri occupanti.

Sebenico è una città medievale completamente in pietra che ospita alcuni edifici dal valore inestimabile, basti pensare che è presente la Cattedrale di San Giacomo, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESO.

5. Split

Palazzo Diocleziano a Split in Croazia

Split è la seconda città più grande della Croazia. La sua storia è abbastanza curiosa, infatti è sorta come casa di riposo dell’imperatore romano Diocleziano. L’imperatore aveva fatto costruire un enorme palazzo, attorno al quale la città è cresciuta e si è sviluppata.

Come ci si può aspettare, il Palazzo di Diocleziano è ancora il vero cuore di questa fervente città. Il Palazzo Diocleziano di Split è uno dei più grandi complessi di rovine romane nel mondo, tanto da essere annoverato nella lista dei siti del Patrimonio mondiale dell’UNESCO.

6. Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice

Laghi di Plitvice in Croazia

Il Parco Nazionale dei Laghi di Plitivice è stato definito il parco nazionale più spettacolare d’Europa e non sarò di certo io a smentire questa affermazione. In sole due parole potrei dirti che è semplicemente fenomenale.

Al suo interno vi sono ben sedici laghi che confluiscono l’uno nell’altro attraverso una serie di spettacolari cascate. Come potrai immaginare, questo parco è veramente unico ed è stato inserito tra i siti che fanno parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Se, come me, vuoi fare un viaggio on-the-road, metti un bel puntino rosso sulla mappa e visita il Parco Nazionale dei Laghi di Plitivice.

7. Dubrovnik

Dubrovnik in Croazia

Non meno favolosa è la città di Dubrovnik, situata nell’estremo sud della costa croata. Questa antica cittadina era una repubblica indipendente, che veniva protetta da enormi mura cittadine.

Anche in questo caso ci troviamo di fronte a una città dichiarata Patrimonio Mondiale dall’UNESCO, infatti non le manca nulla. Spiagge splendide, mare dall’acqua cristallina, fantastici isolotti e cibo delizioso. Se hai solo pochi giorni da trascorrere in Croazia, la tua scelta non può che ricadere su Dubrovnik.

2018-08-30T22:28:03+00:00 30 agosto 2018|Categories: Viaggio in Croazia|

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.