Ti trovi in:-, Viaggio in Serbia-Viaggio di primavera nei Balcani

Viaggio di primavera nei Balcani

Dopo il lungo e rigido inverno 2013, è finalmente sbocciata la primavera e in concomitanza del 25 aprile e del primo maggio, in Italia si avvicinano i “ponti di primavera”, nei quali molti decidono di viaggiare in giro per l’Europa. Quest’anno vi consigliamo un itinerario alternativo alle solite mete turistiche e visitare due delle più belle città dei Balcani: le capitali Sarajevo e Belgrado.

Torre Avaz Twist di Sarajevo

© Brian Eager

Concedetevi una settimana dal lavoro e dallo stress di tutti i giorni, cercate dei voli low cost, e prenotate il primo volo economico per la capitale della Bosnia: Sarajevo. Questa città è stata il punto di separazione tra l’impero occidentale e quello orientale, dove un mix di culture si mescolano tra contrasti culturali e convivenza pacifica.

A Sarajevo avrete la possibilità di visitare le sue quattro municipalità, divise nella Città Vecchia, dove si avrà la possibilità di ammirare i monumenti antichi della città, i luoghi di culto e gli edifici storici; la Città Nuova, la parte ricostruita recentemente dopo la guerra nei Balcani che distrusse il 92% delle costruzioni; la Nuova Sarajevo, fulcro dei musei e delle zone commerciali; e il Centro, la zona più importante dal punto di vista amministrativo.

In questo viaggio di primavera nei Balcani, vi consigliamo di visitare anche Belgrado, la capitale della Serbia, città moderna e vivace, caratterizzata da teatri, gallerie d’arte, musei e da grandi aree verdi. In questa città potrete ammirare i principali punti di interesse turistico e storico-artistico come il Tempio di San Sava, la cattedrale che domina la città a partire dalla fine del ‘500; il quartiere bohémien Skadarlija, la zona artistica di Belgrado nella quale potrete degustare ottimi piatti accompagnati da piacevoli musiche di sottofondo; e il Parco Kalemegdan, il polmone verde della città.

Gli spunti per il vostro “spring break” non mancano, sta a voi decidere quando e per dove partire.

Leave A Comment